ESAGERAZIONI


Normal
0

14

false
false
false

IT
X-NONE
X-NONE

/* Style Definitions */
table.MsoNormalTable
{mso-style-name:”Table Normal”;
mso-tstyle-rowband-size:0;
mso-tstyle-colband-size:0;
mso-style-noshow:yes;
mso-style-priority:99;
mso-style-qformat:yes;
mso-style-parent:””;
mso-padding-alt:0cm 5.4pt 0cm 5.4pt;
mso-para-margin-top:0cm;
mso-para-margin-right:0cm;
mso-para-margin-bottom:10.0pt;
mso-para-margin-left:0cm;
line-height:115%;
mso-pagination:widow-orphan;
font-size:11.0pt;
font-family:”Calibri”,”sans-serif”;
mso-ascii-font-family:Calibri;
mso-ascii-theme-font:minor-latin;
mso-fareast-font-family:”Times New Roman”;
mso-fareast-theme-font:minor-fareast;
mso-hansi-font-family:Calibri;
mso-hansi-theme-font:minor-latin;}

Il filmato qui sopra molto probabilmente lo avrete già visto, è stato ripreso da tantissimi siti e sta girando parecchio per la rete. È una reazione evidentemente esagerata della conduttrice di Domenica In, Lorena Bianchetti, a una battuta del Mago Silvan (Eroe del Popolo al pari di Mario Merola, Little Tony e Daniele Piombi) su una delle uscite di Berlusconi che ha detto ai terremotati d’Abruzzo che la ricostruzione sarà rapida ma che non ha la bacchetta magica.  Oddio, manco una battuta, l’ha solo nominato in fondo, ma la Bianchetti si è scatenata come se le avesse dato della zoccola…

Tutti quelli che hanno fatto girare il filmato, agghiacciante per quanto mi riguarda, si sono giustamente scagliati contro il servilismo persino eccessivo della conduttrice, che ha alle spalle una lunga gavetta di lecchinaggio avendo condotto per anni “A Sua Immagine”, trasmissione di propaganda vaticana seconda solo alla diretta della messa, alle fiction su santi e madonne e al TG1.

Io invece sono rimasto colpito soprattutto da un’altra cosa: a chi stava facendo dei cenni eloquenti (“sì, sì, ci penso io dopo”) la pia e prona conduttrice? Se vedete il filmato sembra come se qualcuno in studio le avesse detto di fare qualcosa, di intervenire. Lei raccoglie con entusiasmo l’invito e ok, ma sembra come se l’input non sia partito dal suo servile cervellino. Ci sono i commissari politici in RAI? Cioè, vorrei capire: nelle varie trasmissioni c’è qualcuno in studio che vigila che non si nomini il nome di Silvio invano? E che magari “suggerisce” altre cose, che ne so, gli auguri al Papa (“Benedetto ti vogliamo bene”) fatti Sabato ne La Prova del Cuoco, o tutte le altre lecchinate che vengono a piene mani sparse nell’etere dai conduttori televisivi?

Se così fosse non sarebbe una bella cosa, anche se devo dire che non mi stupirebbe, visto il clima generale del Paese.

 

*****

 

Persino Travaglio, personaggio che come sapete non amo particolarmente, è riuscito a meritarsi il mio apprezzamento Giovedì scorso ad Annozero per aver pescato, sempre a proposito di Berlusconi e dell’Abruzzo, degli articoli di alcuni giornali che sembravano presi dai cinegiornali dell’Istituto Luce ai tempi del fascismo. E non erano di Libero o de Il Giornale, ma del Corriere e de La Stampa, quindi in teoria di giornali “indipendenti”, il primo persino fra quelli accusati dal Presidente del Consiglio di essere fra quelli “comunisti che gli danno contro”…

Anche qui direi che i toni di quegli articoli sono quanto meno esagerati, mancava soltanto che guarisse qualche storpio e che iniziasse ogni frase con “in verità vi dico”.

* *


Normal
0

14

false
false
false

IT
X-NONE
X-NONE

/* Style Definitions */
table.MsoNormalTable
{mso-style-name:”Table Normal”;
mso-tstyle-rowband-size:0;
mso-tstyle-colband-size:0;
mso-style-noshow:yes;
mso-style-priority:99;
mso-style-qformat:yes;
mso-style-parent:””;
mso-padding-alt:0cm 5.4pt 0cm 5.4pt;
mso-para-margin-top:0cm;
mso-para-margin-right:0cm;
mso-para-margin-bottom:10.0pt;
mso-para-margin-left:0cm;
line-height:115%;
mso-pagination:widow-orphan;
font-size:11.0pt;
font-family:”Calibri”,”sans-serif”;
mso-ascii-font-family:Calibri;
mso-ascii-theme-font:minor-latin;
mso-fareast-font-family:”Times New Roman”;
mso-fareast-theme-font:minor-fareast;
mso-hansi-font-family:Calibri;
mso-hansi-theme-font:minor-latin;}

(chiedo scusa, so che 6 minuti di Travaglio normalmente sarebbero passibili di processo al tribunale de L’Aja, ma stavolta ci ha preso e devo dargliene atto, soprattutto per il tono appunto da cinegiornale che è perfetto per quegli articoli)

 

*****

 

Sempre in campo di esagerazioni, c’è da registrare la solita crisi isterica che prende alla maggior parte dei politici e diplomatici occidentali ogni volta che qualcuno nomina la parola “Israele” senza che nella frase ci siano anche le parole “siamo vicini a”, “siamo con”, “ha sempre ragione” o “ha il diritto di difendersi”.





Normal
0

14

false
false
false

IT
X-NONE
X-NONE

/* Style Definitions */
table.MsoNormalTable
{mso-style-name:”Table Normal”;
mso-tstyle-rowband-size:0;
mso-tstyle-colband-size:0;
mso-style-noshow:yes;
mso-style-priority:99;
mso-style-qformat:yes;
mso-style-parent:””;
mso-padding-alt:0cm 5.4pt 0cm 5.4pt;
mso-para-margin-top:0cm;
mso-para-margin-right:0cm;
mso-para-margin-bottom:10.0pt;
mso-para-margin-left:0cm;
line-height:115%;
mso-pagination:widow-orphan;
font-size:11.0pt;
font-family:”Calibri”,”sans-serif”;
mso-ascii-font-family:Calibri;
mso-ascii-theme-font:minor-latin;
mso-fareast-font-family:”Times New Roman”;
mso-fareast-theme-font:minor-fareast;
mso-hansi-font-family:Calibri;
mso-hansi-theme-font:minor-latin;}

Mi riferisco a quello che è successo a Durban, alla conferenza contro il Razzismo dell’ONU, dove il Presidente iraniano Ahmadinejad, comico di fama internazionale e indiscusso talento, per una volta è riuscito a regolarsi con i suoi deliri e ha semplicemente fatto notare come Israele sia uno stato che persegue politiche razziste nei confronti dei Palestinesi. Gli europei hanno lasciato l’aula, Israele ha ritirato l’ambasciatore dalla Svizzera solo perché il delegato svizzero aveva osato incontrare Ahmadinejad, tra l’altro per dirgli proprio di darsi una regolata, mentre gli yanquis, come li chiama amorevolmente Huguito Chavez, hanno direttamente boicottato la conferenza.

Dove è lo scandalo? Come al solito chiunque può accusare paesi come Iran o Corea del Nord o Pakistan di ogni nefandezza, spesso a ragione, utilizzando anche toni minacciosi e offensivi, mentre non si può criticare Israele senza essere tacciati di antisemitismo.

E dire che si era anche impegnato stavolta a non tirare i soliti sfondoni, tipici di chi non conta un cazzo e vuole solo attirare l’attenzione, poverino…

 

*****




Normal
0

14

false
false
false

IT
X-NONE
X-NONE

/* Style Definitions */
table.MsoNormalTable
{mso-style-name:”Table Normal”;
mso-tstyle-rowband-size:0;
mso-tstyle-colband-size:0;
mso-style-noshow:yes;
mso-style-priority:99;
mso-style-qformat:yes;
mso-style-parent:””;
mso-padding-alt:0cm 5.4pt 0cm 5.4pt;
mso-para-margin-top:0cm;
mso-para-margin-right:0cm;
mso-para-margin-bottom:10.0pt;
mso-para-margin-left:0cm;
line-height:115%;
mso-pagination:widow-orphan;
font-size:11.0pt;
font-family:”Calibri”,”sans-serif”;
mso-ascii-font-family:Calibri;
mso-ascii-theme-font:minor-latin;
mso-fareast-font-family:”Times New Roman”;
mso-fareast-theme-font:minor-fareast;
mso-hansi-font-family:Calibri;
mso-hansi-theme-font:minor-latin;}

Ora un’esagerazione mia, una piccola considerazione, magari un pelo sopra le righe, tornando in Italia, sulle parole del Ministro La Russa a proposito dei Partigiani “Rossi”: ma perché non muore questa testa di cazzo? Lui, quelli come lui, quelli come Pansa e Vespa e quelli che continuano a dire che non sarebbe ora e non sarebbe stato all’epoca giusto fucilarli tutti i fascisti di merda.

E ora musica, va, che per oggi me so’ incazzato abbastanza e poi me sale la pressione.

* *

HAI VISTO MAI…



Ho notato una cosa, chiedo conforto a voi per sapere se è una cosa che ho notato solo io, se è una mia paranoia o se sembra strano anche a voi che negli ultimi giorni, settimane, addirittura, Berlusconi praticamente non si sia fatto vedere, se non di sfuggita o in forma di "comunicato".
Alla fine io l’ho rivisto Domenica dopo una cifra di tempo, è riapparso per la campagna elettorale in Sardegna, ma era un bel po’che non si faceva vedere davanti alle telecamere. E oltre a questo, sono mesi che ha "qualcosa" di strano alla voce, parla più biascicato, con un tono più basso, un po’più rauco. Sembra abbia "qualcosa". Ora ovviamente non è carino augurare malattie agli avversari politici, nemmeno pacatamente, ma io non sono affatto "carino" e spero sia qualcosa di brutto, molto molto doloroso e soprattutto definitivo. Così, per sbloccare il panorama politico italiano ingessato dal bipolarismo.

Scherzi a parte, dico sul serio, speriamo schiatti. Male.

No, davvero, non dico così per dire, se credessi in queste cose starei a fare delle Macumbe. Voglio dire, ogni tanto gli accidenti arrivano, prendete Pio Laghi, l’anima de li mortacci sua lui per primo, di cui avevamo parlato qualche post fa, alla fine gli si tiravano e sono arrivati, ora c’è da sperare per Andreotti che già qualche segno lo aveva dato.

*****


Passiamo ad altro, vi segnalo un’iniziativa dell’UAAR che è stata "copiata" da altre associazioni estere, i "Bus Atei". Si può discutere sui vari aspetti, ma un po’di pubblicità non guasta mai, specie se di deve combattere con un bombardamento pro-vaticano 7 giorni su 7 su praticamente tutti i media. Praticamente come già era stato fatto a Londra e successivamente negli USA, in Australia e in Spagna, l’Unione Atei Agnostici e Razionalisti italiana ha acquistato lo spazio pubblicitario sugli autobus di Genova per fare un po’di propaganda a favore dell’Ateismo.

Per maggiori informazioni www.uaar.it

*****


Pochi rapidi link su Gaza:

Travaglio dimostra che quando non si tratta di elencare a memoria le sentenze dei giudici è un "giornalista" come tutti gli altri: https://roma.indymedia.org/node/7263

Luttazzi invece si preoccupa, fuori dal coro, di spiegare esattamente come stano le cose citando giornali di Paesi più civili del nostro, almeno in questo: http://www.danieleluttazzi.it/node/373

Dichiarazione di Jimmy Carter, ex presidente USA: https://roma.indymedia.org/node/7321

Chi ha violato la Tregua: http://lombardia.indymedia.org/node/12393

Appello di Marwan Barghouti, leader di Fatah in carcere in Israele dal 2002: http://liguria.indymedia.org/node/2469

Sito Web filo israeliano incita all’uccisione dei volontari dell’ISM (movimento di cui faceva parte Rachel Corrie, schiacciata a Gaza da un bulldozer israeliano nel 2003): http://emiliaromagna.indymedia.org/node/4678

per approfondimenti www.italy.indymedia.org

E ANCHE 'STO 2008 SE LO SEMO LEVATO DAI COJONI

Oggi ultimo post del 2008, come ogni fine anno questi sono i giorni dei bilanci e dei buoni propositi. A fare buoni propositi ormai ho rinunciato da anni, anche perchè la lista cominciava sempre con "dovrei bere di meno" seguito da una fragorosa risata e dal rumore di una Ceres che si apre, quindi…

Per i bilanci….beh, che dire….bell’anno di merda.

Il 2007 si era chiuso con la strage alla Thyessen, l’assassinio di Benazir Bhutto e la nascita della Sinistra Arcobaleno. Tre tragedie insomma.

Il 2008 inizia con la caduta del Governo di centrosinistra, che porterà alla catastrofe elettorale che tutti conosciamo. Dice sei acido, certo che sono acido, come fate voi a non essere acidi dopo che dal 15 Aprile ogni giorno Capezzone, quello simpatico come la merda, rilascia una dichiarazione a tutti i telegiornali? Anzi che non ho ancora messo mano a quello solforico di acido. E non è una questione di vederlo o non vederlo, a me basta solo pensare che esista Capezzone per farmi girare le palle.


Di avvenimenti ce ne sono stati parecchi, in campo sportivo non si possono dimenticare le Olimpiadi di Pechino, che passeranno alla storia come la più grande stritolatura di coglioni ipocrita (parlo delle polemiche sul Tibet, di cui guarda un po’ non frega più nulla a nessuno) dai tempi di Saddam Hussein.
In campo antropologico l’evento che ha confermato le recenti teorie secondo le quali gli esseri umani stanno regredendo a un livello tale che nel giro di un paio di decenni Il Pianeta delle Scimmie potrà essere studiato come i testi di Nostradamus è stato il lancio dell’ iPhone, ennesima puttanata tecnologica che ha visto migliaia di imbecilli accamparsi ore prima del lancio davanti ai negozi, per essere i primi ad effettuare il fondamentale acquisto e per garantirsi un elevato punteggio per l’elezione de "l’ Imbecille più Imbecille del 2008". Ovviamente conferme erano arrivate in passato, ad esempio per le uscite dei libri di Harry Potter, e confidiamo che non ne mancheranno in futuro. Magari un giorno qualcuno ci spiegherà cosa succede se uno l’iPhone se lo compra una settimana dopo l’uscita, senza fare 18 ore di fila accampato con la tenda e la Protezione Civile che deve distribuire aiuti…voglio dire, ti squalificano?


Poi c’è stato il Crack! No, drogati di merda, non hanno legalizzato QUEL crack, parlo del crollo finanziario, quello che l’anno prossimo farà sì che i culetti di un sacco di poveracci dovranno rendersi accoglienti e disponibili, mentre gli stronzi che hanno provocato tutto questo casino il culo lo hanno già avuto parato dai vari Stati, senza nemmeno darci la piccola gioia di un’epidemia di suicidi a catena come accadde nel ’29. Famo er mercato, famo er mercato, ma quanno finite col culo per terra i soldi ce li dovemo rimette noi, eh? Così so’ boni tutti….


Altra cosa che mi preme ricordare, solo per tirarmela e per darmi ragione da solo, l’andamento delle emergenze mediatiche a cavallo delle elezioni.
La fine del 2007 era stata caratterizzata da un autentico bombardamento mediatico contro Rom e Rumeni, proseguito ovviamente fino alle elezioni e cavalcato ad arte da molti politici di centrodestra, primo fra tutti Alemanno, che poi ci ha vinto le elezioni a Sindaco di Roma (anche grazie al suicidio fatto dal PD di candidare Rutelli….no, dico Rutelli….ma come caz….bah…. ). Beh, ora come ora per farsi notare questi sono costretti a darsi fuoco….sì, c’è stato quel periodo subito dopo il voto in cui c’è stata la caccia allo zingaro, i roghi dopo la bufala del rapimento del bimbo a Ponticelli (a proposito, qualcuno sa dirmi se c’è stato poi un qualche procedimento aperto per tentato rapimento? Qualcuno incriminato, un processo…..nulla, ve’?), ma la legalizzazione dei roghi di zingari era nel Programma, qualche promessa elettorale questi la devono anche mantenere, no?


Però è tornato il terrorismo islamico, avevano iniziato di nuovo, moschee, terroristi….. alla fine li ha fregati giusto una cosa, e veniamo ad un altro aspetto caratterizzante del 2008. La Guerra!
Un anno coi fiocchi, non c’è che dire, i casi più eclatanti sono stati il conflitto in Caucaso e quello solito Israelo-Palestinese (prima ancora dell’operazione attualmente in corso c’era stato in Gennaio un po’di casino, con il valico di Rafah che venne fatto saltare per consentire agli abitanti di Gaza stremati dai blocchi Israeliani di fare rifornimenti, insomma, non se annoiano da quelle parti….. chissà che fanno loro a Capodanno… dico oltre a morire… ). In realtà se Israeliani e Palestinesi smettessero un po’ quasi mi dispiacerebbe, in fondo oltre che abitudinario sono anche un po’nostalgico…


Poi? Che altro ci vogliamo infilare? Ok, Obama, certo. Ha vinto Obama, gli USA hanno un presidente neGro, quindi ora cambia tutto, yeah!
Immagino quindi che dopo l’insediamento gli USA faranno pressioni su Israele affinchè rispetti le risoluzioni ONU e smantelli il suo arsenale nucleare illegale, immagino che tolgano l’embargo a Cuba ecc. ecc. No? No, eh… Però è neGro, dai! Non che non sia una grossa novità, diciamo che è l’operazione di Marketing meglio riuscita da quando la Coca Cola si è "inventata" Babbo Natale. Ah, ovviamente escludendo Luxuria all’Isola dei Famosi. Quello sì che ci aprirà la strada per la Rivoluzione.


L’ultima cosa che voglio ricordare è che fra i tanti che se ne sono andati, fra tutti cito al volo Dino Risi, Richard Wright, Jeff Healey e Bo Diddley, nel 2008 ci ha lasciati un grandissimo, che ho scoperto purtroppo solo di recente, ma che considero un Genio, e io sono uno che non concede certi appellativi con facilità: Geroge Carlin.

Insomma, un altro anno se ne va, siamo tutti invecchiati, o almeno chi ci è riuscito è invecchiato…
Sicuramente ho scordato molti avvenimenti, su qualcuno ho preferito sorvolare (non è vero, sono rincoglionito, lo sapete, semplicemente me sarò scordato…no, vabè, la Gelmini, gli Europei, la Carfagna e Bocchino, in entrambi i sensi…che cazzo, mica posso parlare di tutto, no?). Personalmente continuo a lavorare su me stesso, sul fegato in particolare, ogni giorno stendo un piccolo velo di colesterolo sulle mie arterie, dando il mio piccolo contributo alla mia personale riforma delle pensioni: non arrivare all’età pensionabile.
Un altro anno è finito, ci aspetta un 2009 pieno di incognite, l’unica cosa che mi lascia un po’ preoccupato è che il 2009 ci aspetta con un guanto di gomma in una mano e un barattolo di vasella nell’altra, per non parlare del ghigno sadico sulla sua faccia…che dio ce la mandi buona….

…a proposito, ora che ci penso quel ghigno l’ho già visto da qualche parte…



NATALE COL BOTTO



È stato un Natale ben riuscito, un Natale col botto, come si suol dire.

L’Eroe del 2008, almeno fino a questo momento, è stato sicuramente Bruce Pardo, autore di una strage proprio nella notte di Natale, che ci ha donato un momento impagabile e un sorriso natalizio grazie anche all’intervento del Tg2 che ha titolato la notizia con un devastante "Babbo Natale Spara". Grazie. Veramente.

Se Babbo Natale fossi io, invece del caro vecchio nonnino pedofilo che tutti conosciamo e che potrebbe essere incriminato per numerosi reati, primo fra tutti la violazione di domicilio, oltre a sparare, naturalmente, mi curerei di rispondere personalmente alle varie letterine dei cari piccoli rompicoglioni, un po’come questo qui (sì lo so è in inglese, ma se non sapete l’inglese è ora che qualcuno ve lo IMPARA):

*****

Concludiamo con una nota seria, a proposito di botti. Benchè io non abbia la minima simpatia per gli integralisti di Hamas (la cui ascesa è stata comunque favorita anche dalle politiche Israeliane, oltre che dalla corruzione di Fatah) e benchè io sia per l’assoluta parità di trattamento per i fedeli di tutte le religioni (tutti al Colosseo con i leoni, ovviamente), non sopporto come viene trattato sui media e nelle dichiarazioni dei politici l’attacco israeliano contro Gaza.

Il conflitto fra Israele e Palestinesi non è un conflitto in cui si può essere equidistanti, è un conflitto combattuto da un Stato che ha uno degli eserciti più forti ed equipaggiati del mondo contro un popolo che non solo non ha un esercito tecnologicamente paragonabile, ma che non ha nemmeno uno Stato. È un conflitto combattuto contro i Palestinesi su territori che Israele occupa illegalmente, contro numerose risoluzioni ONU che non sono vincolanti solo per il veto posto ad ogni occasione dagli USA. È un conflitto che vede coinvolta l’unica potenza nucleare "illegale" ma "autorizzata", che compie rappresaglie violentissime contro la popolazione civile Palestinese già stremata da blocchi vari che fanno mancare da mesi energia e cibo nella Striscia.
Se l’Iran facesse solo un decimo di quello che fa Israele al posto di Teheran ora ci sarebbe un cratere.

Io mi sono rotto il cazzo di sentire la lagna sui razzi Quassam. I razzi Quassam sono poco peggio di quello che spareranno a Napoli la sera del 31.
Gli F-16, i tank e la privazione di cibo ed energia sono violenze un pelo più pesanti. Israele avrà il diritto di lamentarsi dei mortaretti che gli tirano quando si ritirerà dai territori occupati, quando lascerà i Palestinesi vivere normalmente e quando avrà dismesso il suo arsenale nucleare illegale. E non mi si dica che Hamas colpisce i civili, perchè anche Israele lo fa, non dovrebbe farlo nessuno dei due, ma resta sempre la differenza che è Israele a tenere sotto occupazione e ad affamare i Palestinesi. E invece tocca sentire le stronzate "politically correct" di Fassino o quelle smaccatamente filoisraeliane di quella merda di Capezzone e persino del nuovo Salvatore dell’Universo Obama, che si è detto preventivamente favorevole ad un attacco in un discorso di qualche mese fa.
Che piaccia o no, Hamas ha vinto delle elezioni nei territori, non è che la Democrazia vale solo quando vince chi ci piace, quindi è con Hamas che bisogna trattare e non ci si può lamentare se Hamas si incazza quando anche nei periodi di tregua Israele si riserva il diritto di continuare le esecuzioni "mirate" dei dirigenti di quel movimento.

Detto questo, cerchiamo di essere costruttivi, io ho tre proposte per risolvere l’annosa questione Israelo-Palestinese:

1) La Comunità Internazionale, che fu responsabile del casino fatto a suo tempo con la creazione dello Stato Israeliano, impone A CANNONATE una soluzione alle due parti, o due Stati (50% del territorio e delle risorse naturali a testa, Tel Aviv e Ramallah capitali e Gerusalemme città aperta sotto controllo ONU) o uno Stato unico, non confessionale e non etnico, tipo "Repubblica di Israele e Palestina" con Gerusalemme capitale. E il primo che fiata son nocchini.

2) Si prendono i rappresentanti politici di Israeliani e Palestinesi e come si faceva una volta per eleggere il Papa, li si chiude a chiave in una stanza, senza cibo acqua o servizi igienici, in ginocchio sui ceci e con tutta la discografia di Jovanotti in filodiffusione fino a quando non trovano un accordo. Se non lo trovano, morti questi se ne eleggono altri e si ricominciano le trattative. In ogni caso prima o poi finirebbero sia gli Israeliani che i Palestinesi, a quel punto potremmo usare l’area per rinchiuderci Jovanotti e Fiamma Nierestein e poi testarci armi chimiche.

3) Si danno alle due parti armi pari, si recinta la zona e se proprio ci tengono che si scannino a vicenda, basta che l’ultimo poi spenga la luce. Già che ci siamo prima di dare il via al Rock’n’Roll mandiamo la dirigenza del PD a tentare una mediazione, fosse la volta buona che qualcuno li ammazza davvero.

Cmq resta il fatto che se avessero fatto tutti come Erode a quest’ora non ci sarebbe nessuno che litiga da quelle parti…

Per approfondimenti, Indymedia e una selezione di filmati da laprospektiva, in entrambi trovate anche link a siti con informazioni in tempo reale.

SHADI

Comunicato Stampa dell’ARCI sull’uccisione di Shadi, un ragazzo pacifista palestinese che faceva il clown per i bambini di Gaza.

http://www.arci.it/news.php?id=8283

Shadi è stato ammazzato insieme ad altre persone durante una manifestazione a Gaza, una manifestazione nella quale la gente di Gaza chiedeva che cessassero gli assurdi, stupidi, idioti, combattimenti che hanno portato Hamas a scacciare Fatah dalla striscia di Gaza. Il risultato di tanta idiozia non tarderà a farsi vedere, intanto per litigarsi uno sputo di potere su mezzo Stato che nemmeno c’è ancora probabilmente Hamas (movimento che si è sempre distinto per la totale assenza di attività neuronale) e Fatah (ex partito di Arafat, più corrotti del PSI di Craxi, il cui uomo forte nella striscia, Dahlan, è notoriamente uomo CIA) hanno buttato nel cesso la speranza dei palestinesi di avere uno Stato.

E credo che non saranno solo i Palestinesi a rimpiangere Arafat.

Alla fine come spesso accade, una volta toccato il fondo, non è detto che si cominci a risalire, si può sempre iniziare a scavare….

*****

Qui informazioni sul Gay Pride di domani, comunicati, info sui treni ecc. ecc.

http://www.romapride.it

*****

Per tirarci un po’su il morale, dopo tanta serietà (mi odierete per questo):

COMPAGNI DI MERENDE

Leggevo sul Manifesto di ieri un articolo relativo alle difficoltà incontrate dai movimenti GLBT (Gay, Lesbo, Bisexual e Trans) in questi anni nell’organizzazione del Gay Pride a Gerusalemme. E’interessante vedere come la presunta ostilità reciproca e le difficoltà di dialogo fra le tre religioni monoteiste si manifesti solo nelle parole e nelle sparate mediatiche, fatte per esasperare gli animi e soffiare sul fuoco. Quando invece si va a vedere nel concreto, nel quotidiano, si trova una sorprendente (?) unità di intenti. Cito uno stralcio dell’articolo, lo trovate anche in rete sul Manifesto (www.ilmanifesto.it) del 19/09/2006:

"I rappresentanti delle tre fedi monoteiste – alleati contro «l’abominio che ferisce la sensibilità religiosa di milioni di persone», avevano lanciato anche un appello a Benedetto XVI. Battuti dalla sentenza della Corte suprema, i religiosi ebrei torneranno certamente alla carica in questi due mesi che mancano alla manifestazione per tentare di impedirla. Per stabilire la data del 10 novembre sono occorse numerose schermaglie con il municipio israeliano di Gerusalemme, guidato dal sindaco ebreo ortodosso Uri Lupoliansky, e con la polizia che dietro i timori per l’ordine pubblico ha nascosto il suo sostegno alle ragioni dei religiosi. Nessun risultato, ad esempio, hanno dato le indagini avviate, formalmente, per individuare i responsabili di intimidazioni a danno delle organizzazioni degli omosessuali. Nei mesi scorsi a Mea Sharim e altri rioni ebraici sono apparsi manifesti in cui si offriva un compenso di 3 mila euro a chiunque uccidesse un omosessuale o una lesbica. In passato dalle minacce ai fatti passò un ebreo ortodosso che accoltellò tre omosessuali ferendone uno in modo grave. Alla polizia spiegò di aver agito per impedire che «il Male» si manifestasse nella Città santa. Aggressioni simili potrebbero accadere nelle prossime settimane. Un esponente dell’estrema destra israeliana, Baruch Marzel, noto per le sue ripetute aggressioni a danno dei palestinesi – che, naturalmente, lasciano indifferenti esercito e polizia – ha avvertito che il Gay pride scatenerà «una guerra santa». «Impediremo quella manifestazione con tutti i mezzi a nostra a disposizione», ha detto. Voci che girano in città riferiscono di ortodossi pronti anche a far uso di molotov contro il corteo omosessuale."

Questo a dimostrazione che chi si mette a fare infantili paragoni fra le varie religioni, pretendendo di far apparire la propria come migliore delle altre, è o in malafede, o esaltato come Pera, o semplicemente disinformato (non scrivo cretino perchè un po’cretini a mio avviso sono tutti i credenti, ma è una mia opinione personale). La religione è uno strumento di Potere e di controllo, che usa l’esaltazione di una parte di chi la segue a proprio vantaggio.

Credete davvero che i recenti casini seguiti alla "lectio magistralis" del Papa siano stati un malinteso o un fraintendimento? No, no, certa gente le cose non le fa per caso, tanto meno se parliamo di una vecchia volpe come Ratzinger.

Il Nostro ha infilato una citazione volutamente provocatoria nel suo discorso, sapendo che i suoi "compari" musulmani la avrebbero usata per alzare un po’di cagnara, con lo scopo di provare ulteriormente alle masse "l’aggressione dell’Occidente all’Islam" e serrare i ranghi attorno a loro. Questa cagnara sarebbe poi stata usata ad arte dai fautori nostrani dello scontro di civlità, che avrebbero chiamato l’occidente a raccolta attorno al suo Pontefice, permettendogli a sua volta di consolidare il proprio di potere. Senza contare che anche a livello di spazio sui rispettivi media ci guadagnano tutti. Un bel gioco di sponda, vero?

Vi sembra il caso di continuare a dare retta a questa gente, soprattutto alla luce del fatto che poi a saltare in aria o a finire sotto a un bombardamento non sono mai loro?

———————————————-

La Domanda di Oggi (pappparaparapaaa)

La domanda di oggi è: "Non s’era detto che si ritiravano le truppe dall’Iraq?"

VACANZE ROMANE

Ieri si è tenuta a Roma l’importantissima Conferenza Internazionale sulla grave crisi Mediorientale che ha portato a centinaia di morti fra le popolazioni civili Libanese e Palestinese e decine fra quella Israeliana (meno male che la storia del "rapporto 10 – 1" è stata smentita dalle autorità Israeliane, con 400 morti Libanesi contro 30 Israeliani ci stavamo iniziando a preoccupare…), e che minaccia di far piombare nel caos nuovamente l’intera area.

Gli importanti risultati ottenuti dalla conferenza ci evincono dalle dichiarazioni ESCLUSIVE rilasciatemi dai due presidenti della conferenza, il Ministro degli Esteri Massimo D’Alema e il Segretario di Stato USA Condo(r)leeza Rice.

Sentiamo D’Alema: "La Conferenza è stato un risultato importantissimo per il nostro Paese, dopo 5 anni in cui al massimo facevano passare Frattini o Fini col vassoio delle pizzette ai cocktail organizzati da Bush, finalmente siamo noi i padroni di casa e tutti vengono qui alla Farnesina e siamo al centro dell’attenzione, ci portano regali, cose per la casa, bottiglie, insomma possiamo finalmente sfoggiare un po’di argenteria e far vedere i lavori di ristrutturazione del Ministero, con quello che ci sono costati…..

La prossima volta ci siamo già messi d’accordo, li porto tutti fuori in barca, così passiamo anche per Viareggio e andiamo a trovare Lippi, che la Condi voleva farsi fare l’autografo."

La Rice: "Sono molto contenta di aver partecipato a questa Conferenza Internazionale, adoro il vostro paese e dovremmo farne più spesso. Le linguine con le cozze erano ottime, l’insalata di mare era freschissima e la spigola veramente saporita. Certo che il vostro Bianco dei Castelli però dà un po’ alla testa eh? ahahahahahahha….

Non vedo l’ora di tornare nel vostro paese, il Ministro degli Esteri ha promesso che ci fa fare un giro in barca e poi ci porta tutti a mangiare il pesce a Fiumicino, poi ci beviamo una bella cedrata ghiacciata sulla spiaggia.
Oddio…..non so perchè ma la cedrata mi fa venire in mente qualcosa……come se avessi dovuto fare qualcosa a proposito dei cedri…..Massimo non ti viene in mente nulla a te?"

D’Alema: "Mah, non saprei….non mi viene in mente nulla, però se vuoi una cassa di cedrata te la faccio spedire…."