HAM ENGINEERING*

Normal
0

14

false
false
false

IT
X-NONE
X-NONE

MicrosoftInternetExplorer4

/* Style Definitions */
table.MsoNormalTable
{mso-style-name:”Table Normal”;
mso-tstyle-rowband-size:0;
mso-tstyle-colband-size:0;
mso-style-noshow:yes;
mso-style-priority:99;
mso-style-qformat:yes;
mso-style-parent:””;
mso-padding-alt:0cm 5.4pt 0cm 5.4pt;
mso-para-margin:0cm;
mso-para-margin-bottom:.0001pt;
mso-pagination:widow-orphan;
font-size:11.0pt;
font-family:”Calibri”,”sans-serif”;
mso-ascii-font-family:Calibri;
mso-ascii-theme-font:minor-latin;
mso-fareast-font-family:”Times New Roman”;
mso-fareast-theme-font:minor-fareast;
mso-hansi-font-family:Calibri;
mso-hansi-theme-font:minor-latin;
mso-bidi-font-family:”Times New Roman”;
mso-bidi-theme-font:minor-bidi;}

Arieccoci, sono tornato alla catena, ed è stato ovviamente traumatico. Torno in ufficio da una settimana di ferie, dopo che mi ero assicurato di non lasciare nulla in sospeso, dopo che avevo lasciato pochi, semplici compiti da svolgere a qualche collega in mia assenza, ma solo perché non potevo chiudere io la cosa prima di partire, sapendo che mi preoccupo di lasciare tutto tracciato correttamente nei database che utilizziamo, in modo che chiunque possa capire cosa ho fatto e perché. Torni e trovo alle 8.30, e io attaccherei alle 9.00, quattro persone che mi aspettano disperate e agitate, di Lunedì mattina, la mailbox piena di mail e una lista di gente da richiamare lunga come l’elenco del telefono di Pechino. Perché mi piace avere un inizio di settimana soft.

 

Ho trovato un po’di tempo e ho pensato che stesse male non scrivere nulla al ritorno, anche perché sennò gli spazi pubblicitari che non vendo perderebbero di valore, l’audience è importante, che cazzo.

 

Quindi vi tocca qualche dettaglio in più sulla settimanella di ferie che mi sono concesso, giusto per far rosicare qualcuno. E non vi azzardate a fare commenti, che per contratto me ne spettano 4 all’anno e me ne faccio solo 3 praticamente tutti gli anni. La mia riforma delle pensioni consiste nell’andare in pensione fra una decina d’anni solo per le ferie arretrate…

 

Ti svegli a Bevagna, con calma, in una pineta, indolenzito perché il fottuto materassino si è bucato, ma in fondo sticazzi, ti trascini fino al bar del campeggio per un’assunzione terapeutica di caffeina in forma liquida, scurastra e anche un po’ schifosa perché la barista, dopo vi spiego perché, è olandese e il caffè non lo può fare buono altrimenti le levano la qualifica di suddita arancione di Sua Maestà la Regina.

Dopo le operazioni del mattino, utili per non essere scambiato per un cinghiale e giustamente cacciato (non nel senso di cacciare via, ma nel senso di cacciare e basta, con i cani e tutto), vai a visitare qualche borgo medioevale, di quelli buttati come una manata di sassi sulle colline della provincia di Perugia.

Pausa pranzo con panini, pane sciapo umbro con capocollo o prosciutto (anzi, come dice la Rosy “quescta e ‘na scpalletta di maiale allo sctato brado, che pascolano e mangiano le ghiande, che poi so’ pure mbo’ cinghialati perché se mischieno”), birretta perché per il vino a quest’ora fa troppo caldo, poi si prosegue per chiese e mura, tutto rigorosamente in salita, a noi Bartali ci fa una pippa.

 

Spesa per la cena, carne da fare alla brace o magari strangozzi (se non sapete che sono ammazzatevi) che qui c’hanno anche il tartufo, estivo, anzi “esctivo”, ma sempre tartufo e soprattutto vino, Rosso di Montefalco o Sagrantino di Montefalco, al limite Rosso dell’Umbria (per i bianchi se vi interessa Grechetto di Todi, Grechetto dell’Umbria o Bianco dei Colli Martani). E poi, ovviamente, scusate se è poco, piscina, giusto per farsi venire l’appetito.

 

E qui veniamo agli Ingegneri.

 

Dovete sapere innanzitutto che gli Olandesi sono TUTTI ingegneri, o almeno ne hanno l’aria in ogni cosa che fanno, qualsiasi sia la loro età, sesso, mestiere. Non mi riferisco ovviamente agli Olandesi di Amsterdam, ammesso che ce ne siano, lì la cosa è un po’ più “mischiata”, ma gli Olandesi di provincia, che poi sono quelli che ti trovi in giro per l’Umbria, sono inequivocabilmente ingegneri.


La seconda cosa che dovete sapere è che Bevagna in estate si sposta, come l’Isola di Lost, ma non nel tempo, si sposta nello spazio e smette di essere, almeno per il mese di Luglio, provincia di Perugia per diventare provincia di Eindhoven, o Groningen, o Gouda, fate voi. Questo è quello che pensi quando sei in campeggio e non è che ci sono tanti ingegneri, è che la tua tenda è l’unica tenda che non pare disegnata da Fuksas, che non ha attrezzature da campeggio inverosimili (giuro, c’era uno con la pattumiera smontabile da campeggio fuori dalla tenda, non era una pattumiera normale era la pattumiera DA CAMPEGGIO, roba da uscire pazzi) e che non è abitata da gente alta, bionda, ingegnera, con ingegnerini al seguito.

Dice la Luisa del campeggio che è normale, è così tutte le estati. Pietro, che ovviamente ha la donna ingegnera, dice che a un certo punto hanno cominciato a prendere gente olandese a lavorare lì, tanto era quello che gli serviva. No, sono adorabili, tranquilli, nel campeggio non vola una mosca. Devono solo imparare a fare il caffè…o almeno a FARMI il caffè…

 

Dovrebbero anche capire che è abbastanza cretino andare lì, in Umbria, terra in cui si producono olio, vino, insaccati, carni e ogni ben di dio, per poi mangiarsi la roba del supermercato…ma vabè, sono fatti così.

 

Insomma, tornando alla piscina, e come potrete facilmente immaginare ci tornerei molto volentieri, la differenza fra una piscina utilizzata da inegneri e una utilizzata da italiani è sensibile, sia per i decibel che per la cellulite. Nel senso che gli ingegneretti non fanno rumore, anche quando fanno casino, e non sono chiatti come i nani nostrani, anzi.

Secondo me gli fanno qualche trattamento da piccoli, o prima della nascita, insomma, non è normale. Questi a 13/14 anni sono già alti una cifra, du’ spalle così….ma che fate, li innaffiate come i tulipani? Che poi pure ‘ste regazzine, a 14/15 anni alte, co’ ‘ste bombe là davanti….non vale, uno ci si sforza a non pensare cose che non si devono pensare….

 

Quello che è certo è che se rinasco voglio fare l’adescatore di phyae minorenni in Olanda.


 

* avete mai letto gli annunci di lavoro contemporanei? Quelli in cui uno come me, che risponde al telefono e alla mail del call center commerciale è un “Sales Account Junior”? Ecco, un salumiere sarebbe come minimo un ingegnere del prosciutto, un “Ham Engineer”, Senior se è bravo come la Rosy e il marito.

 

Annunci

13 risposte a “HAM ENGINEERING*

  1. mi rincresce informarla che gli unici sport in cui i nani sono coinvolti che riscuotono il mio interesse sono il midget wrestling e il midget throwing.

    escludendo il porno, ovviamente.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...