TESTAMENTO BIOLOGICO



Ultimamente non ho una grande ispirazione nello scrivere sul blog, capita, però fortunatamente c’è chi lavora per me.

Vi segnalo un appello che ho ricevuto e che volentieri diffondo relativo alla legge sul Testamento Biologico che viene votata in questi giorni in Parlamento. O meglio, della legge CONTRO il testamento biologico, dato che è stata fatta unicamente per impedire che una persona possa decidere in santa pace come disporre di sè nel caso una malattia o un incidente la costringessero in uno stato in cui non è possibile rifiutare esplicitamente le cure mediche (diritto questo garantito dall’art. 32 della costituzione ).
Infatti quello che il Parlamento sta votando è un provvedimento che prevede fra le altre cose che si possano lasciare scritte le proprie volontà in questo senso, ma che la dichiarazione debba essere rinnovata ogni tre anni e che, almeno nella versione originale del testo, essa debba essere sottoscritta e rinnovata ogni volta davanti a un notaio e in presenza del proprio medico di famiglia (su questo punto probabilmente ci saranno delle modifiche, anche perchè sennò peggio di così potevano stabilire che dovesse essere scritta col sangue di una vergine albina, in cima all’Acongagua e saltellando su un piede solo dopo essersi accoppiati con un gorilla gigante). Inoltre il ddl prevede che idratazione e alimentazione non siano considerate in nessun caso terapie quindi impedisce di fatto un altro caso Eluana, essendo queste pratiche non più rifiutabili, quindi non inseribili nel proprio testamento biologico. In pratica se io finissi nelle condizioni di Eluana non potrei essere scollegato dal sondino per alimentazione e idratazione nemmeno se lo avessi lasciato per iscritto in precedenza (sempre col sangue della vergine albina in cima all’Acongagua ecc. ecc.).

Non parliamo di come il PD sta affrontando l’argomento, vi dico solo che i teodem stanno dando il peggio di loro stessi e che Rutelli è persino a presentare un emendamento che alla fine è peggio persino del ddl della maggioranza (prevede che alla fine la scelta spetti al medico in accordo con i familiari..).

Insomma, questo ho ricevuto e questo vi incollo, con l’invito a firmare e diffondere:

Carissima/o,
Ti scrivo per chiederti un piccolo sforzo per una importantissima causa.
Nelle prossime settimane il testamento biologico sarà al centro del dibattito in Parlamento, e la maggioranza intende approvare una legge che limita la libertà di scelta del cittadino imponendo alcune terapie, come l’idratazione e l’alimentazione artificiale. Le dichiarazioni anticipate di trattamento non saranno vincolanti: spetterà sempre al medico l’ultima parola. Qual è allora l’utilità di questa legge, se non si garantisce al cittadino che la sua volontà sia rispettata?
La verità è che il ddl della destra è stato scritto per rendere inapplicabile il ricorso al testamento biologico.
Oltretutto, la dichiarazione dovrà essere stipulata davanti ad un notaio, e rinnovata con cadenza triennale: vi immaginate cosa significa andare ogni tre anni davanti a un notaio accompagnati dal proprio medico di famiglia? Al contrario della nostra proposta poi, non è presente nemmeno un cenno alle cure palliative, all’assistenza ai disabili, alla terapia del dolore.
Ti chiedo dunque di diffondere il più possibile l’appello, invitando tutti i tuoi contatti a sottoscriverlo: dobbiamo mobilitarci immediatamente per raccogliere centinaia di migliaia di adesioni e difendere il nostro diritto costituzionale alla libertà di cura. Se saremo tanti, il Parlamento non ci potrà ignorare. Nel prossimo dibattito in Senato il mio impegno personale è quello di dar voce alla vostra opinione, che credo coincida con quella della maggioranza deg li italiani. Che vogliano utilizzare ogni risorsa della
medicina o che intendano accettare la fine naturale della vita, i cittadini vogliono essere liberi di scegliere.
Ti ringrazio infinitamente e conto su di te per far circolare il più possibile l’appello per il diritto alla libertà di cura sul sito www.appellotestamentobiologico.it e grazie perché abbiamo già raggiunto quasi 100.000 firme!
Ignazio Marino

(Ignazio Marino è un senatore del PD che aveva presentato un disegno di legge a mio avviso molto buono in proposito e che era capogruppo PD in commissione sanità prima di essere sostituito dallo stesso PD con Dorina Bianchi, dell’area teodem, che si sta comportando come una vera zoc…..ehm, che sta votando secondo coscienza…)

Annunci

6 risposte a “TESTAMENTO BIOLOGICO

  1. Ho firmato.
    hai ragione i veri cani rabbiosi sono quelli di cui hai parlato tu, che di certo non hanno poco a che vedere con i corrotti che hanno portato gli altri (i cani resi rabbiosi dall’uomo) alla morte!
    un saluto

  2. Ho firmato.
    hai ragione i veri cani rabbiosi sono quelli di cui hai parlato tu, che di certo non hanno poco a che vedere con i corrotti che hanno portato gli altri (i cani resi rabbiosi dall’uomo) alla morte!
    un saluto

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...