E ANCHE 'STO 2008 SE LO SEMO LEVATO DAI COJONI

Oggi ultimo post del 2008, come ogni fine anno questi sono i giorni dei bilanci e dei buoni propositi. A fare buoni propositi ormai ho rinunciato da anni, anche perchè la lista cominciava sempre con "dovrei bere di meno" seguito da una fragorosa risata e dal rumore di una Ceres che si apre, quindi…

Per i bilanci….beh, che dire….bell’anno di merda.

Il 2007 si era chiuso con la strage alla Thyessen, l’assassinio di Benazir Bhutto e la nascita della Sinistra Arcobaleno. Tre tragedie insomma.

Il 2008 inizia con la caduta del Governo di centrosinistra, che porterà alla catastrofe elettorale che tutti conosciamo. Dice sei acido, certo che sono acido, come fate voi a non essere acidi dopo che dal 15 Aprile ogni giorno Capezzone, quello simpatico come la merda, rilascia una dichiarazione a tutti i telegiornali? Anzi che non ho ancora messo mano a quello solforico di acido. E non è una questione di vederlo o non vederlo, a me basta solo pensare che esista Capezzone per farmi girare le palle.


Di avvenimenti ce ne sono stati parecchi, in campo sportivo non si possono dimenticare le Olimpiadi di Pechino, che passeranno alla storia come la più grande stritolatura di coglioni ipocrita (parlo delle polemiche sul Tibet, di cui guarda un po’ non frega più nulla a nessuno) dai tempi di Saddam Hussein.
In campo antropologico l’evento che ha confermato le recenti teorie secondo le quali gli esseri umani stanno regredendo a un livello tale che nel giro di un paio di decenni Il Pianeta delle Scimmie potrà essere studiato come i testi di Nostradamus è stato il lancio dell’ iPhone, ennesima puttanata tecnologica che ha visto migliaia di imbecilli accamparsi ore prima del lancio davanti ai negozi, per essere i primi ad effettuare il fondamentale acquisto e per garantirsi un elevato punteggio per l’elezione de "l’ Imbecille più Imbecille del 2008". Ovviamente conferme erano arrivate in passato, ad esempio per le uscite dei libri di Harry Potter, e confidiamo che non ne mancheranno in futuro. Magari un giorno qualcuno ci spiegherà cosa succede se uno l’iPhone se lo compra una settimana dopo l’uscita, senza fare 18 ore di fila accampato con la tenda e la Protezione Civile che deve distribuire aiuti…voglio dire, ti squalificano?


Poi c’è stato il Crack! No, drogati di merda, non hanno legalizzato QUEL crack, parlo del crollo finanziario, quello che l’anno prossimo farà sì che i culetti di un sacco di poveracci dovranno rendersi accoglienti e disponibili, mentre gli stronzi che hanno provocato tutto questo casino il culo lo hanno già avuto parato dai vari Stati, senza nemmeno darci la piccola gioia di un’epidemia di suicidi a catena come accadde nel ’29. Famo er mercato, famo er mercato, ma quanno finite col culo per terra i soldi ce li dovemo rimette noi, eh? Così so’ boni tutti….


Altra cosa che mi preme ricordare, solo per tirarmela e per darmi ragione da solo, l’andamento delle emergenze mediatiche a cavallo delle elezioni.
La fine del 2007 era stata caratterizzata da un autentico bombardamento mediatico contro Rom e Rumeni, proseguito ovviamente fino alle elezioni e cavalcato ad arte da molti politici di centrodestra, primo fra tutti Alemanno, che poi ci ha vinto le elezioni a Sindaco di Roma (anche grazie al suicidio fatto dal PD di candidare Rutelli….no, dico Rutelli….ma come caz….bah…. ). Beh, ora come ora per farsi notare questi sono costretti a darsi fuoco….sì, c’è stato quel periodo subito dopo il voto in cui c’è stata la caccia allo zingaro, i roghi dopo la bufala del rapimento del bimbo a Ponticelli (a proposito, qualcuno sa dirmi se c’è stato poi un qualche procedimento aperto per tentato rapimento? Qualcuno incriminato, un processo…..nulla, ve’?), ma la legalizzazione dei roghi di zingari era nel Programma, qualche promessa elettorale questi la devono anche mantenere, no?


Però è tornato il terrorismo islamico, avevano iniziato di nuovo, moschee, terroristi….. alla fine li ha fregati giusto una cosa, e veniamo ad un altro aspetto caratterizzante del 2008. La Guerra!
Un anno coi fiocchi, non c’è che dire, i casi più eclatanti sono stati il conflitto in Caucaso e quello solito Israelo-Palestinese (prima ancora dell’operazione attualmente in corso c’era stato in Gennaio un po’di casino, con il valico di Rafah che venne fatto saltare per consentire agli abitanti di Gaza stremati dai blocchi Israeliani di fare rifornimenti, insomma, non se annoiano da quelle parti….. chissà che fanno loro a Capodanno… dico oltre a morire… ). In realtà se Israeliani e Palestinesi smettessero un po’ quasi mi dispiacerebbe, in fondo oltre che abitudinario sono anche un po’nostalgico…


Poi? Che altro ci vogliamo infilare? Ok, Obama, certo. Ha vinto Obama, gli USA hanno un presidente neGro, quindi ora cambia tutto, yeah!
Immagino quindi che dopo l’insediamento gli USA faranno pressioni su Israele affinchè rispetti le risoluzioni ONU e smantelli il suo arsenale nucleare illegale, immagino che tolgano l’embargo a Cuba ecc. ecc. No? No, eh… Però è neGro, dai! Non che non sia una grossa novità, diciamo che è l’operazione di Marketing meglio riuscita da quando la Coca Cola si è "inventata" Babbo Natale. Ah, ovviamente escludendo Luxuria all’Isola dei Famosi. Quello sì che ci aprirà la strada per la Rivoluzione.


L’ultima cosa che voglio ricordare è che fra i tanti che se ne sono andati, fra tutti cito al volo Dino Risi, Richard Wright, Jeff Healey e Bo Diddley, nel 2008 ci ha lasciati un grandissimo, che ho scoperto purtroppo solo di recente, ma che considero un Genio, e io sono uno che non concede certi appellativi con facilità: Geroge Carlin.

Insomma, un altro anno se ne va, siamo tutti invecchiati, o almeno chi ci è riuscito è invecchiato…
Sicuramente ho scordato molti avvenimenti, su qualcuno ho preferito sorvolare (non è vero, sono rincoglionito, lo sapete, semplicemente me sarò scordato…no, vabè, la Gelmini, gli Europei, la Carfagna e Bocchino, in entrambi i sensi…che cazzo, mica posso parlare di tutto, no?). Personalmente continuo a lavorare su me stesso, sul fegato in particolare, ogni giorno stendo un piccolo velo di colesterolo sulle mie arterie, dando il mio piccolo contributo alla mia personale riforma delle pensioni: non arrivare all’età pensionabile.
Un altro anno è finito, ci aspetta un 2009 pieno di incognite, l’unica cosa che mi lascia un po’ preoccupato è che il 2009 ci aspetta con un guanto di gomma in una mano e un barattolo di vasella nell’altra, per non parlare del ghigno sadico sulla sua faccia…che dio ce la mandi buona….

…a proposito, ora che ci penso quel ghigno l’ho già visto da qualche parte…



Annunci

5 risposte a “E ANCHE 'STO 2008 SE LO SEMO LEVATO DAI COJONI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...