FACCE DA CULO


"Avere la faccia come il culo" significa non provare vergogna quando si dicono o fanno cose che per una persona con uin minimo di dignità umana sarebbero riprovevoli.
Purtroppo in Italia e non solo "avere la faccia come il culo" è una caratteristica molto molto diffusa, e scorrendo le notizie di questi giorni se ne ha più di una riprova. Iniziamola allora questa breve galleria di Facce da Culo, proprio con una star internazionale:



La Regina del Nulla, Paris Hilton, rampolla della famosa famiglia di proprietari di alberghi (non mi ricordo dove lessi che era come se qualcuno chiamasse la figlia "Amalfi Miramare"), prototipo delle phYae famose perchè sono famose, non balla, non canta, non suona, non recita, non la fà neppure vedere più di tanto (a parte l’arcinoto e devo dire deludente video hard), sicuramente la dà in giro dove capita e ci regala ogni volta che apre bocca, per parlare dico, delle perle encomiabili.

La Nostra ha acquistato, insieme ad un’amica che sicuramente ha avuto successo nella vita per le sue spiccate doti intellettuali, Dasha Zhukova, fidanzata del patron del Chelsea Roman Abramovich, 1500 schede precompilate del Superenalotto, il cui montepremi come avrete letto ha raggiunto livelli da Record. Candidamente, quando qualcuno gli ha fatto presente che devi avere la faccia come il culo per giocare a Superenalotto essendo già ricca da fare schifo, Paris ha replicato:

"Essere ricchi non è un peccato e neanche tentare di diventarlo sempre di piu’. Se dovessi vincere destinerò il 10 % ad azioni di beneficenza"

Il 10%! Mecojoni! Quanta grazia!

Paris, tesoro, a Roma in questi casi amiamo rivolgere un augurio disinteressato: "Tutti in Medicine".

*****


Ma proseguiamo con la galleria, parlando di due soggetti che in fatto di "Faccia da Culo" hanno molto da insegnare e poco da imparare: il Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi e il suo fido Ministro dell’Ambiente Stefania Prestigiacomo.



I due sono impegnati in questi giorni nella trattativa per la ratifica del Piano Europeo di riduzione delle emissioni di CO2, e stanno guidando il Fronte del No, insieme ai famosi "altri nove Paesi" citati da Berlusconi, anzi, non citati da Berlusconi, perchè lui ha detto che erano nove, ma non ha detto che erano: Polonia, Ungheria, Romania, Bulgaria, Repubblica Ceca, Slovacchia, Estonia, Lettonia e Lituania. Insomma i Paesi Guida dell’Europa, i primi che ti vengono in mente pensando all’Europa…ma non voglio entrare troppo nei dettagli, la "Facciadaculaggine" è motivata da due aspetti:

 il fatto che l’Italia pagherebbe un prezzo pesante l’attuazione del piano è colpa dell’Italia, che invece di ridurre le emissioni le ha aumentate in questi anni, soprattutto sotto il Governo Berlusconi, il più lungo di questi anni.

La Prestigiacomo merita un discorso a parte, dato che, strano per un esponente di questa Maggioranza, avrebbe addirittura un interesse diretto a impedire che l’Italia, e le sue industrie, siano costrette a ridurre le emissioni. Basta uno sguardo alla sua scheda su Wikipedia, senza chissà quale ricerca complicata:

"E’ titolare del 21,5% della Fincoe di Casalecchio di Reno (BO), quota che detiene anche sua sorella Maria Pia e il papà Giuseppe, vicepresidente di Confindustria a Siracusa col 10%. I 3 insieme hanno la maggioranza assoluta dell’azienda, holding di famiglia con radici a Bologna ma interessi in Sicilia. La Fincoe è proprietaria al 99% della Coemi Spa di Priolo (SR), la Coemi controlla il 60% della “Vetroresina Engineering Development” (Ved) di Priolo (SR), il 22,5% della Ved appartiene al Gruppo “Sarplast s.p.a.” di Priolo (SR) di cui Giuseppe Prestigiacomo ha il 6,5%.

La Sarplast dell’attuale ministro dell’ambiente fallì nel 1997 a causa di una serie di incidenti e malattie dei dipendenti e nel 2000 finì sotto inchiesta da parte della Procura di Siracusa con un fascicolo che parla di lesioni colpose. 3 operai hanno avuto figli con malformazioni congenite, altri operai non fumatori si son ritrovati dopo 10 anni polvere nei polmoni, un dipendente morì cadendo da un traliccio, pochi mesi prima un altro dipendente rimase gravemente ferito. Un’irruzione della Polizia nelle aziende dei Prestigiacomo rilevò una serie di violazioni.

La procura di Siracusa indaga sul fallimento della Sarplast poiché sono venuti a galla ammanchi di diverse decine di miliardi di vecchie lire sottratte alle casse della società madre e di quelle controllate, attraverso numerose operazioni illecite. Alle grane che riguardano salute e la sicurezza dei dipendenti delle aziende dei Prestigiacomo, si aggiunge la grana del crack Sarplast e le pendenze col fisco per 6 miliardi di vecchie lire accumulate in un triennio. Il maxiemendamento del precedente governo Berlusconi che escluse dalla punibilità i reati tributari e quelli connessi al loro occultamento, permisero alla Procura siciliana di avviare un’indgine per bancarotta poiché nel 2003, l’allora presidente Ciampi non firmò la tanto agognata amnistia."

Poi dice che ci pigliano per il culo all’estero….

*****


Ma come sempre sono i fuoriclasse a far saltare il Banco, e chi se non il Pontefice, Beetlejuice XVI, è il fuoriclasse dei fuoriclasse nell’avere la Faccia come il Culo?



Il Nostro Eroe è andato nei giorni scorsi in visita al Santuario della Madonna di Pompei (il Vesuvio quando serve mai, eh…), ha fatto come al solito il suo predicozzo e così ci ha dato due motivi in un colpo solo per poter far notare che ha, in Grazia di Dio, sia chiaro, la Faccia come il Culo.

Non ha detto UNA parola che sia UNA sulla Camorra, in un periodo in cui tutti i media, e sappiamo quanto dalle sue parti siano attenti ai media, non fanno altro che parlare di Saviano, e si è lanciato nel solito pistolotto contro il laicismo, contro il relativismo per la Famiglia e bla bla bla.

Non contento, tornato in Vaticano, ha donato al Mondo questa perla:

"Troppo spesso gli scienziati non agiscono in favore del progresso dell’umanita’ ma sono guidati dall’arroganza di sostituirsi al Creatore e dalla voglia di accumulare facili guadagni."

Immagino cosa potrebbero rispondergli tutti i Ricercatori italiani con contratti precari e stipendi da fame, almeno quelli che Brunetta non sta cacciando, o quelli delle Università che si vedranno tagliare i fondi dal Ministro Gelmini, tra l’altro Ciellina, o quelli che per vedere due lire, di certo non i miliardi che il Vecchio sta risparmiando da quando gli hanno tolto l’ICI, sono dovuti emigrare all’estero…

Annunci

20 risposte a “FACCE DA CULO

  1. Hai dimenticato di postare la foto di veltroni e compagni. Quanto a faccia da culo ne hanno da vendere!

  2. Un articolo preciso, puntuale, anche troppo condivisibile…
    Grande! Anche se io al primo posto come faccia di culo metto sempre il PresDelCons. Sempre. 🙂

  3. MA TE LO VAI A PIGLIA’ ‘N CULO! DE’
    se l’altri han la ghigna a culo te che devi fa? Un ti bastano le mutande di pavarotti per contenè la tua. vai caarello!!!

  4. se vuoi vedere delle belle facce da culo….guarda a destra ma non dimenticarti che i mancini il culo se lo puliscono con la sinistra quando hanno il raffreddore.

  5. oh syd hai un sacco di ammiratori…
    Mentre stai a zonzo a gozzovigliare il ns presdelcons tascabile domenica va’ a Canossa da Bertone. Ho paura che si passera’ al 10 per mille…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...