DELLA PRODUZIONE DI NANI IN FRANCIA


Avrete letto da più parti, e avrete anche potuto verificarlo di persona, che le famiglie francesi sono particolarmente numerose, che i Francesi fanno molti figli, grazie ai cospicui sussidi e alle politiche messe in atto dallo Stato.

Bene, grazie al mio recente viaggio in Francia ho scoperto che la realtà è molto più inquietante.

In realtà quelli che vedete, e che stanno letteralmente colonizzando il Paese non sono bambini, ma Nani, macrocefali e malvagi.
Si stanno diffondendo molto rapidamente, al punto che ormai la produzione di Nani è diventata la seconda attività del Paese dopo gli incidenti nucleari.
Anche lo stesso Sarkozy, e salta all’occhio, è in realtà un esemplare di Capo Nano, messo lì dalla lobby dei Nani per favorire e stimolarne la produzione stessa.

In Francia i Nani sono i veri padroni della baracca: non pagano praticamente nulla, treni, bus, campeggi, nulla.
A favorire la loro invasione, c’è l’infida astuzia degli stessi, che fa sì che, al contrario dei Nani Nostrani o di quelli Mediterranei in generale, i Nani transalpini dissimulino la loro innata cattiveria con comportamenti educati e composti. Quindi non vi capiterà di assistere alle classiche scene di vita allo stato brado del Nano nostrano o di quello spagnolo, in cui il Nano caprobranco cerca di attentare all’incolumità degli altri Nani tramite l’utilizzo di oggetti contundenti e pericolosissimi, accompagnando le sue crudeli azioni con urla disumane e provocando reazioni altrettanto sguaiate e fastidiose da parte del Nano ferito, che, invece di chiudersi in una silenziosa e dignitosa sofferenza, si produrrà in corse e urla lamentose una volta che il picchetto della tenda, o il coltello, o il pennarellone sarà stato saldamente piantato nella sua cavità oculare dal Nano capobranco.
Allo stesso modo non vedrete mai il Nano transalpino creare disturbo alla quiete pubblica sugli autobus o sui treni, o rotolarsi in terra come fanno i Nani nostrani strillando come un’arpia perchè vuole un certo oggetto (verosimilmente da usare come arma contro il genitore o contro altri Nani).

Questo comportamento come dicevamo è chiaramente una subdola tattica per evitare che il genitore, proprio o di qualche altro Nano, arrivato all’esasperazione dopo la sesta ora di strilli e calci sugli stinchi, applichi non senza una certa soddisfazione il Metodo Alessi per liberarsi del molesto macrocefalo.
I Nani transalpini sono malvagi quanto quelli mediterranei, ma essendo più subdoli sanno che un atteggiamento più pacato porterà loro maggiori benefici di un atteggiamento vivace tipico dei rapporti fra Nani di altri luoghi.

Al momento purtroppo non sembra esserci modo di arginare l’invasione Nanica in Francia, in attesa della nascita di un nuovo Erode possiamo solo sperare in un drastico incremento della produzione di incidenti nucleari, o confidare che gli scienziati del CERN di Ginevra risolvano questo e altri problemi in maniera rapida e chirurgica.

Annunci

5 risposte a “DELLA PRODUZIONE DI NANI IN FRANCIA

  1. ebbene sì …hai scoperto la nostra cospirazione!
    In qualità di nana malvagia ho solo una cosa da dirti: AHAHAHAHAHAHAHAH!!!!

    e già che ci sono ne approfitto per farti un saluto, che non ci becchiamo da anni!

    All the be(a)st
    Ironika

  2. ebbene sì …hai scoperto la nostra cospirazione!
    In qualità di nana malvagia ho solo una cosa da dirti: AHAHAHAHAHAHAHAH!!!!

    e già che ci sono ne approfitto per farti un saluto, che non ci becchiamo da anni!

    All the be(a)st
    Ironika

  3. Ma il nuovo Erode (pedagogo principe della storia, l’unica cosa che non gli e’ riuscita e’ stata di ammazzare proprio “quello”) e’ gia’ qui! Sono io! Quello che si mangia due fegati di neonati per colazione (e vi risparmio il menu’ per pranzo e cena…)!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...