YES WE CAN


Si può perdere Roma dopo 15 anni di (discreto) governo candidando un aspirante Sindaco talmente impresentabile che al ballottaggio nun l’avrà votato manco la moje?

YES, WE CAN!

e questa è l’aria che tira…

Targa commemorativa delle Fosse Ardeatine distrutta a Ostia

Complimenti.

Annunci

19 risposte a “YES WE CAN

  1. 😦

    Qui (zona tiburtina, quartiere di lavoratori), ci sono scene di disperazione…
    Tutti schifano Rutelli, ma pur di evitare Alemanno l’avevano votato…

  2. Questo inno alla R.S.I. mi sa tanto di armiamoci e partite. Tanto loro mica ce li hanno avuti nelle proprie città le squadracce delle camicie nere. Dove hanno provato la R.S.I. non la rimpiangono per niente…

  3. Alemanno ha tutti i requisiti pe fasse nan sacco de sordi e trombà belle foche alle spalle nostre.
    Il prossimo anno ci stanno i campionati del mondo di nuoto a Roma…fiumi di sesterzi.

    proposta per i vocabolari:

    P.D. acronimo di famosa e diffusa bestemmia nazional-popolare.
    I livornesi la chiamano più propriamente “preghiera laica”

  4. @ alex

    trovo emblematico il commento di un ragazzo credo di Action riportato sul manifesto: “Questi nun c’hanno capito niente, avrebbero vinto pure se candidavano Sbirulino, ma Rutelli proprio no”

    @ felicesaulino

    io invece temo che questo la sfangherà per un bel pezzo prendendosela con gli immigrati e i rom, ho paura che ormai la ggggente voglia solo quello…

    @ lucazzo

    sì, ero nello spezzone dell’ANPI, in testa

  5. ho la stessa tua paura..la gggente vuole “sicurezza”. Vagli poi a spiegare (numeri alla mano) che la maggior parte delle violenze, soprusi ecc avvengono dentro casa da parte di italianissime teste di caxxo. Sembra ci sia una gran voglia di “destra” diffusa per il paese. A questo punto ce l’hanno la destra: dallo stato al comune. Il problema mi dirai è che ce l’abbiamo tutti, ma questa è la democrazia no?
    D’altra parte, (faccio un esempio eh), se proprio devo votare uno che lecca il culo al papa almeno che lo faccia in modo dichiarato e non come ha fatto RutTelli quando ha potuto. Era meglio sbirulino……
    Daddo

  6. E intanto hanno allegramente linciato un romeno. Perchè? Perchè ERA ROMENO, mi pare ovvio.
    Chissà cosa faranno per festeggiare…Un forno crematorio all’interno del più vicino CPT?
    Tra le altre cose: l’autocritica del dopodisfatta mi ha già rotto i coglioni: “Non abbiamo saputo cogliere le istanze dell’operaio che vota lega”.Mavaffanculo.L’operaio che vota lega E’ UNO STRONZO E UN RAZZISTA.Non c’è alcun bisogno di leggere Marx per capire che se il padrone assume in nero a minore salario un immigrato lo stronzo non è l’immigrato che “ti ruba il lavoro” ma il padrone. Hai presente il plastico della villa di Cogne, oggetto dell’ onanismo di Vespa? Quella è LA VILLA DI UN OPERAIO CON MOGLIE CASALINGA.La prima versione? E’ stato un immigrato.Mavaffanculo.Questo paese è tornato razzista da 20 anni, non da ieri.Sento ragazzi di ventanni che han fatto campagna per il PD (e io sto nelle rosse Marche) discutere “Non abbiamo capito nche la Bossi-Fini era UNA BUONA LEGGE (testuale)” “Non abbiamo capito il problema della sicurezza: è lì che si è perso” . Mavaffanculo.
    I pischellini da centro sociale col babbo avvocato (“le vie del mondo ti sono aperte/Tanto hai le spalle sempre coperte”) che scrivono sulla scheda elettorale “punk’s not dead”.
    La casalinga che cambia marciapiede se c’è un senegalese.
    Il povero piccolo lavoratore in proprio che non può pagarle tutte le tasse “perchè non ci fanno vivere- è una vessazione” e va in vacanza a Sciàrmelsceìk parcheggiando il suo SUV in tripla fila.
    La ragazzina che “ho votato Silvio perchè mica sono una pancabbestia”.
    Cos’è che si propone di fare il centro-centro-centro-sinistra? LAVORARE PER RECUPERARE QUESTI VOTI? Come se avessero sbagliato a votare…Hanno votato quello che li rappresentava…E forse la faccia degli Alemanni o dei Borghezi è ANCORA MENO TRUCE DELLA LORO…
    Si fottano…
    Si fottano le folle oceaniche che vanno a vedere le finali di “Amici”, si fotta il popolo delle partite IVA, si fotta il salariato che ha paura dei furti nella casa al mare, si fotta la sessantenne col barboncino,si fotta il voyeur delle scosciate della santanchè, si fotta il dentista che ti dice “fanno centeuri con la ricevuta, 80 senza”, si fotta il benpensante “che non ce la voglio la moschea nel mio quartiere”, come sessantanni fa non voleva la sinagoga,si fottano i ragazzini “che io non voto tanto è uguale”, si fottano gli stronzi di trentanni (ma vecchi-vecchissimi, dentro) che si fanno tatuare “Italica Virtus”.
    Questa non è gente della quale bisogna acccattivarsi le simpatie col candidato trendy.Questa è la scabbia della terra, meritevole al massimo di un campo di rieducazione presieduto da Giap.
    Sì, lo so , questo pezzo non fa ridere.
    Ma neanche questo paese.
    Bard

  7. @ Bard

    ma dove? hanno linciato uno?

    sul resto….sì, in linea generale sono d’accordo con te, ma non si può mandare a fanculo tutto il paese, specie perchè ci viviamo. Bisognerebbe cercare di ricostruire culturalmente un paese che è alla deriva soprattutto da questo punto di vista, dare agli italiani uno straccio di “civltà”, perchè noi non siamo un paese civile, è inutile che ci prendiamo in giro.
    Ma che fai? cioè qua ormai c’è solo da emigrare…

  8. @syd: e questo è il lungo discorso dell’altra sera e che ti dicevo avremmo dovuto registrare (e devo comprarlo, ‘sto registratorino, cazzo…).
    cercherò di riassumere brevemente.

    ormai alla cosidetta sinistra gli operai, i lavoratori (quelli di una volta) fanno schifo perchè non sono trendy. l’internazionalismo, la globalizzazione “dal basso”, che era una delle forze della sinistra storica, e che faceva riconoscere al minatore sardo il minatore peruviano come “fratello” non esiste più ed è stata soppiantata dalla globalizzazione capitalista, facendo sì che il povero guardi il più povero come un essere alieno da disprezzare. avevamo questa forza, l’abbiamo persa.
    la capacità di stare nelle strade a parlare, fra di noi, per dibattere e confrontare posizioni, e con gli “altri”, per vedere quello che succede, è andata a farsi benedire in favore di un’apparizione televisiva nel più fetido e repellente dei salotti.

    poi c’era tanto altro, ma oggi mi rode il culo.

    perdonate la logorrea.

  9. è vero anche quello che dice bardowski.
    pero’ è vero pure che io venerdì scorso sono stato alla mia prima manifestazione, e proprio perchè era la prima è stata un’emozione straordinaria. è quella la gente con la quale bisogna ripartire, e finchè ci saranno quelle centomila persone io non sono pessimista.
    ci vorrebbe un 25 aprile a settimana per ricarmi.

    stefano

  10. Il commento di Bard è perfetto. Da stampare e inviare per posta celere alla dirigenza Pd. Una sola cosa è da aggiungere. Questo paese in maggioranza è invidioso. E’ l’invidia e la fretta a distruggere classi politiche, compagnie di amici e squadre di calcio. Dall’invidia si pazza al razzismo ed alla protezione piccolo-borghese degli interessi. Un bel Blog Syd. ora non c’è altro che vedere come cambierà Roma e raccontarlo. Occhi e orecchie aperte. E chiappe strette.

    Max

    p.s. se vi capita andate su http://www.romastyle.info c’è gente in gamba anche lì. Bisogna tornare ai forum. I Blog so fichi ma i forum de più.

  11. eravamo un pese incivile ora che stiamo diventando poveri, l’inciviltà ha lasciato il posto alla cattiveria.
    quindi largo agli alemanno che ci lasciano sfogare le nostre frustrazioni sui rumeni.

    detto ciò io sono il fenotipo dell’elettore pd. non lo vorrei ma è un dato empirico.
    durante la campagna elettorale i veltroniani erano gli unici a inseguirmi a lasciarmi i santini.
    mai un leghista, mai un forzaitagliota mai un sinistro arcobaleno. sempre e solo inseguito da militanti pd.
    malgrado questa mia predisposizione genetica a veltroni, io non gliela faccio a sentirmi rappresentato da questa sinistra.
    ma non perchè non sono più comunisti o perchè non sono più laici, è perchè non sono buoni.
    ogni volta che sento parlare un rutelli o un veltroni di un argomento che poco poco conosco, mi rendo conto che non ha idea di cosa stia dicendo. e quelli che ne hanno qualche competenza sono ormai relegati in secondo piano.

    è anche un problema di fabbriche e di cultura popolare, ma è soprattutto un problema di idee e contenuti. non è necessario che coincidano con i miei ma almeno devono esserci.

    saluti
    cotopaxi

  12. @stefano: la mia prima manifestazione fu 25 aprile anch’essa.Era il 1994-son vecchiaccio come syd ;D- e, per citare una bella canzone
    “Il solo vero amico che abbiamo al fianco adesso
    e` sempre quello stesso che fu con noi in montagna
    Ed il nemico attuale e` sempre ancora eguale
    a quel che combattemmo sui nostri monti e in Spagna

    Ti ringrazio per avermi dato un sorriso e una speranziella.
    P.s.-per ricaricarti basta che te lo porti dentro, il 25 aprile. L’antifascismo non è una data, è un sentimento.Quello della libertà.
    Bard

  13. @bardowski:non vorrei essere equivocato; la mia prima a causa della mia giovane età, non per menefreghismo. il problema si dice a volte, è quello di essere retorici, e bene a me la retorica piace, sarà perchè la studio in latino, e per esserlo retorici appunto dico che a ripensarci mi si illumina il cuore.
    non ha veramente prezzo, non si può comprare, e purtroppo dura poco come tutte le cose belle quel momento in cui urli bella ciao e alzi il pugno sinistro con il sapere di appartenere a un gruppo di persone che si sono alzate e si sono fatte tutta quella strada solo per essere lì in quel momento.
    non ha prezzo.

    stefano

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...