VERITA' PER ALDO

Gli Amici di Aldo hanno realizzato un blog con tutti gli aggiornamenti sulla vicenda, Sabato è stata convocata una manifestazione a Perugia, anche di questa trovate i dettagli sul blog

Come prevedibile solo pochi organi di stampa parlano della vicenda, giusto perchè si sono mossi i politici sono passati un paio di servizi in un paio di TG nei giorni scorsi, ma il rischio "Silenzio" è alto.

Su Lettera22 (e sul manifesto) ci sono altre info

Annunci

7 risposte a “VERITA' PER ALDO

  1. Ma perchè se una povera donna viene uccisa da uno straniero, la politica e la diplomazia si indignano e invece se un povero fricchettone viene beccato con un pò di erba e viene massacrato dalle guardie non se lo fila nessuno? Perchè li coprono? Assassini bastardi.

  2. Il terrorismo è mafioso-fascista ISTITUZIONALE o istituzionalizzato gli Italiani un popolo di deficienti, deficienti, DEFICIENTI.
    altro che manifestazioni sarebbe da darsi alla macchia visto che dicono che vogliono ammazzarci tutti e lo stanno pure facendo.(loro si ammazzzano tra di loro… grazie al cecchino di guidonia che almeno una divisa l’ha presa 1merda a 0 pé lui) ludolupo

  3. Non si può dare la colpa a un romeno, quindi la notizia non interessa. E’ da settimane che stiamo scrivendo a quotidiani e tg, finora gli unici a dare segni di vita sono stati Il Manifesto e Il Messaggero. Al TGR ne hanno parlato DUE volte in un mese, servizi di 1min e mezzo. CHE SCHIFO Uno Stato serio avrebbe di meglio da fare che prendersela con gli antiproibizionisti, i ragazzini anarchici e i lavavetri.P.S. Ciao Syd, sono capitata qui da google, fa piacere che almeno molti blog ne parlano. Nikky

  4. eh, purtroppo ai media non frega nulla di ‘ste cose, non gli fanno vendere gli spazi pubblicitari, vendono meglio i rumeni delinquenti e le soubrettes zoccole…

  5. I rumeni stanno monopolizzando a tal punto la cronaca nera dei media italiani che non solo non si parla di una morte allucinante come questa (il che mi sorprende fino a un certo punto), ma che addirittura è passata in secondo piano la storia della povera erasmus inglese, che aveva tutte le carte in regola per suscitare la morbosa attenzione degli spettatori di Bruno Vespa.

    Cachorro Quente

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...