CRONACHE ARMENE – IV

Khor Virap

Quella del monastero di Khor Virap è un’immagine fra le più famose che girano dell’Armenia, e non può essere altrimenti. Dato che la posizione del monastero permette di godere di una vista spettacolare dell’Ararat, simbolo dell’Armenia (almeno per gli Armeni, poi si trova in territorio Turco, ma è er confine che se è spostato…).

Il Monastero, bellissimo, ha come principale attrattiva il pozzo in cui Re Tiridate III tenne secondo la leggenda per tredici anni Syurp Grigor Lusavorich (San Gregorio Illuminatore, che poi è San Gregorio Armeno…chill’ d’o Presepio).

Ora, per tutta la storia vi rimando a Wikipedia dove c’è tutto. Qui mi permetto solo due considerazioni: la prima è che essendo San Gregorio "Illuminatore" nel pozzo se non altro ci vedeva, la seconda è che i Santi portano merda (Tiridate venne colpito da una terribile malattia che guarì solo dopo che lo liberò…).

Detto questo, vi posto un po’di foto di Khor Virap:

 

 

Una cosa particolarmente impressionante di quel posto, è che la piana che vedete nelle foto e che dal monastero porta all’Ararat è stata per anni uno dei punti più "caldi" del pianeta. Quello era il confine fra la Nato (Turchia) e l’ex URSS, ora ci sono in sequenza le truppe Armene, le truppe Russe, quelle della Nato e quelle Turche, separate da filo spinato.

Diciamo che rende moltissimo l’idea di "confine". Abbiamo preferito evitare di salire sulla collinetta panoramica dietro al monastero e mostrare le chiappe al fronte Nato: pare che i cecchini Turchi e Statunitensi non abbiano il senso dell’umorismo…

Annunci

2 risposte a “CRONACHE ARMENE – IV

  1. certo che lascia perplessi vedere l’ararat cosi innevato da cima a fondo.Da Gore a Greenpeace si vedono solo ghiacciai che ghiacciai non lo sono più.

    massimovolume

  2. beh, non so quanto è vecchia la foto e in che periodo è stata scattata, ma calcola che l’ararat fa 5165m, due anni fa non era così innevato, quest’anno un po’sì, però è alto, bisognerebbe verificare il movimento del ghiacciao

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...