L'UOMO GIUSTO AL POSTO GIUSTO!

Iniziamo subito a incazzarci con il Governo Prodi.

Dato che mio malgrado ho dovuto turarmi il naso e votare per l’Unione pur di non dovermi turare il culo 24 ore al giorno (invece che 18, lo so, 6 ore non sono tantissime, ma se si tratta de pijallo ar culo la loro porca figura la fanno), è doveroso fare le pulci ad ogni cazzata che questo governo fa e denunciarne ogni porcata, a cominciare da Mastella Ministro della Giustizia.

Insomma, abbiamo un camorrista (perchè dai…è camorrista…..) Ministro della Giustizia, a ‘sto punto potevamo prendere direttamente Brusca…

Allora mi permetto di dare qualche piccolo suggerimento per il futuro, in caso di rimpasto, a Prodi e non solo. L’uomo giusto al posto giusto!

Ministero delle Riforme – Joseph Ratzinger

Ministero dell’Istruzione – Antonio Cassano

Ministero della Famiglia – Pietro Pacciani

Ministero delle Pari Opportunità – Padre Fedele Bisceglie

Ministero della Sanità – Riccardo Agricola

Ministero dell’Economia – Stefano Ricucci

Presidenza dell’Authority sulle Telecomunicazioni – Luciano Moggi

Presidenza di Telefono Azzurrro – Michael Jackson

Direzione RAI Educational – Charles Manson

Bella squadra, no? Peggio di Mastella alla Giustizia non possono essere….oddio, almeno non hanno messo Di Pietro all’Istruzione, anzi, non mettere Di Pietro all’Istruzione è la prima cosa positiva fatta dal Governo Prodi. Povera Patria…..

Annunci

3 risposte a “L'UOMO GIUSTO AL POSTO GIUSTO!

  1. be’ ptrebbero fare un ministero per i diritti civili (per negarli) e assegnarlo alla mussolini che sarebbe felicissima di fare la parte nonno (ci vuole poco a realizzarsi eh?) comque: SEI GRANDE

  2. Pacciani è morto, syd! Alla famiglia ci va la Franzoni così aumentiamo anche le quote rosa.
    Ciaociao.
    Bardowski che l’anno prossimo andrà a vedere il derby col Cuneo.

  3. Lo so che pacciani è morto, ma perchè a te te sembra che fassino sia vivo? 🙂

    E’ che è sempre stato il mio candidato forte per quel ministero.
    Come dice la mia compagna “non era il mostro di firenze, sicuramente era il mostro di casa sua”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...